Slow life

News

La biodiversità sul redcarpet di Cavalli a Roma

Quando la sostenibilità mira davvero ad essere sostenibile!

Recuperare la dimensione del tempo, questa l'unica, vera ricchezza per l'uomo del XXI secolo. Una ricchezza che può essere raggiunta solo ricollegandoci alla ciclicità del mondo naturale, imparando a ritrovare, all’interno di noi stessi, il ritmo del nostro tempo interno.
Il cavallo può in questo contesto porsi come elemento cardine di una nuova forma tutta particolare di “consumo culturale” che risponde ad un bisogno sempre più diffuso di immersione nelle atmosfere della memoria, di recupero delle tradizioni eno-gastronomiche locali, di rinnovato interesse per l’ambiente e per un turismo eco-compatibile.

Cavalli a Roma consapevole di questi bisogni emergenti presenta ai suoi visitatori un percorso culturale attraverso tutti quegli elementi narrativi che per geografia, tradizione e tipologia di lavoro hanno scritto la nostra storia nel corso del tempo.
All'interno del padiglione 8 contrassegnato dall'hashtag Slow Life (#slowlife) saranno proprio le storie dei numerosi protagonisti che permetteranno di sviluppare concretamente nuove vision, attraverso una serie di tra incontri con tecnici ed operatori, momenti di riflessione e percorsi didattico-culturali, nei quali si affronteranno i temi inerenti la "relazione" che lega l'uomo al più nobile tra gli animali, nella più ampia accezione culturale e soprattutto attraverso la presentazione di storie vere, testimonianze uniche dell'antico patto sancito fin dalla notte dei tempi.

Di questo e di altro ancora si parlerà venerdì 15 alle ore 12 nel convegno Percorsi il cavallo mediatore con la natura custode dell'ambiente.

Ma il concetto di Slow Life (#slowlife), presuppone anche l’utilizzo per il benessere e per la salute, sia umana che animale, di pratiche legate alla medicina olistica. Di questo si parlerà sabato alle ore 14 in un convegno che avrà la caratteristica di essere teorico/pratico sarà consentito, infatti agli operatori di dare dimostrazioni teorico-pratiche.
Pratiche complementari per la salute ed il benessere del cavallo
Ma perché questo sia possibile e il cavallo ci conduca incontro all’ambiente ed a noi stessi occorre saper aprire con lui un dialogo silenzioso e rispettoso dei suoi tempi e delle sue modalità di apprendimento. Di questo si parlerà domenica alle ore 14 in una serie di incontri con cavalieri, allevatori ed operatori del settore che racconteranno le loro esperienze e la loro modalità di interazione con i cavalli attraverso dimostrazioni teorico/pratiche o attraverso il commento dei loro video.
Incontri: concerto a più voci sulla relazione uomo-cavallo.

La natura non ha fretta, eppure tutto si realizza. La lentezza è la vera ricchezza.

Proverbio